022-bnAnche quest’estate, da metà giugno a metà settembre, l’Associazione ha accompagnato in spiaggia, per tre/quattro giorni alla settimana, i bambini che vivono presso l’ICAM (Istituto Custodia Attenuata Madri) di Venezia, insieme alle loro madri recluse.
L’associazione ha potuto attuare il “Progetto spiaggia”, arrivato ormai alla sua settima edizione, con parte dei fondi raccolti grazie ad una lotteria, che, grazie all’aiuto di soci e amici, che si sono prodigati a distribuire 2534 biglietti, ha raccolto ben € 5068,00. L’esperienza maturata in questi anni ci ha insegnato che è necessario che ciascun bambino sia seguito continuativamente da una/due persone per tutta la durata del progetto e l’unica maniera perché ciò venga garantito è offrire una “retribuzione” agli accompagnatori dei piccoli, se così si può chiamare il piccolo rimborso spese che riceve chi si impegna per tutta l’estate a dedicare tre-quattro intere giornate al progetto, con tutta la fatica e la responsabilità che ciò comporta. A queste persone si sono aggiunte alcuni volontari che hanno generosamente messo a disposizione il loro tempo e la loro energia a titolo gratuito.

La capanna che è stata utilizzata per ospitare i bambini, gli accompagnatori e le famiglie amiche è stata invece messa gratuitamente a disposizione da Venezia Spiagge S.p.A., presso la spiaggia di San Nicolò.
I piccoli che hanno beneficiato del progetto sono stati in totale cinque: tre di loro hanno frequentato la spiaggia in maniera continuativa, gli altri due, per motivi legati alla situazione delle loro madri, sono stati accompagnati al mare soltanto per qualche settimana.
Come ogni anno, dopo un’intera stagione passata a scorrazzare (finalmente) liberi nella spiaggia, a coltivare altri rapporti di amicizia con adulti e, soprattutto, con altri coetanei e a prendere confidenza con l’acqua, imparando, in qualche caso, addirittura a galleggiare, abbiamo visto rifiorire questi bambini.

Domenica 11 settembre, “La gabbianella” ha festeggiato la fine del “Progetto spiaggia”. Bambini, volontari e amici sono stati ospitati con grande cordialità dal Centro Ippico del Lido di Venezia, che ha offerto gratuitamente ai piccoli seguiti dall’associazione un’emozionante passeggiata sui docili pony del maneggio.
Dopo un veloce pranzo al sacco, consumato nel bel prato vicino alle scuderie, Nico e Mamma Bolle hanno intrattenuto grandi e piccini con le loro meravigliose bolle di sapone, rendendo la giornata ancor più indimenticabile.

L’estate è finita e ora questi piccoli si apprestano ad affrontare un nuovo anno scolastico (da oggi infatti le nostre forze si concentrano negli accompagnamenti all’asilo nido e alla scuola materna, oltre che nelle uscite del fine settimana), portandosi dietro il ricordo di un’esperienza positiva. Speriamo che per loro questo anno scolastico possa offrire loro una vera occasione di apertura verso il mondo, affinché possano crescere liberi e sicuri, senza che la detenzione delle loro madri diventi un ostacolo per il loro sviluppo.

Tagged with →  

Leave a Reply

Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube